Sharm el sheikh coronavirus – Informazioni di viaggio

Sharm el sheikh coronavirus- Informazioni di viaggio sul Coronavirus

Casi di coronavirus Covid-19 sono stati segnalati anche in questa zona, come in Italia e nel resto del Mondo.Ci sonorestrizioni che riguardano i viaggi in in queste aree e gli ospiti che le hanno visitate di recente.

Comprendiamo che tu possa essere preoccupato per la tua vacanza, quindi abbiamo incluso alcune informazioni qui sotto per aiutarti a rispondere alle domande che potresti avere.

Cosa aspettarsi all’arrivo in Egitto o a sharm?

Al tuo arrivo in Egitto ti sarà richiesto di compilare un breve questionario con i tuoi dati personali e tua situazione sanitaria.

Assicurati di avere una penna a disposizione! Anche la tua temperatura sarà misurata con un termometro a infrarossi.

Queste misure precauzionali si applicano a tutti i viaggiatori e sono disposizioni sanitarie per ridurre il contagio.

E’ inoltre obbligatorio l’uso della mascherina facciale nei luoghi chiusi e consigliato, per quanto possibile, il rispetto del distanziamento tra persone.

Tutto questo per garantire un soggiorno il più sicuro possibile, nelle località turistiche, agli ospiti e ai cittadini residenti

.Ho bisogno di un test COVID-19 per volare in Egitto?

Ho bisogno di un test COVID-19 per volare in Egitto?

Come misura di sicurezza, tutti i visitatori d’oltremare che viaggiano in Egitto durante la pandemia devono presentare all’arrivo un certificato stampato di test PCR negativo.

Il test deve essere basato su un tampone nasale o orale e il certificato deve essere rilasciato da un laboratorio approvato.

I certificati sono accettati in arabo o in inglese.

Il test PCR deve essere eseguito non più di 72 ore prima della partenza.
La maggior parte delle principali compagnie aeree non fanno imbarcare i passeggeri privi di test.

Test del coronavirus all’arrivo nel Governatorato del Mar Rosso

Esclusivamente i passeggeri dei voli diretti a uno qualsiasi degli aeroporti elencati di seguito potranno sottoporsi a un test PCR all’arrivo se non l’hanno effettuato prima della partenza:

Hurghada (HRG)

Marsa Alam (RMF)

Sharm El Sheikh (SSH)

Taba (TCP)

I viaggiatori che si sottopongono al test all’arrivo devono soggiornare nella loro stanza d’hotel fino a quando non ricevono il risultato.

Le persone vengono generalmente avvisate dell’esito entro 12-24 ore. In caso di risultato positivo, è necessario e obbligatorio l’auto isolamento per 14 giorni.

Il costo di questo test è coperto dal viaggiatore.

4 aeroporti egiziani offrono test COVID-19 per i viaggiatori in arrivo?

I quattro aeroporti sono gli aeroporti di Sharm El-Sheikh e Taba nel Sinai meridionale, e gli aeroporti di Hurghada e Marsa Alam nel governatorato del Mar Rosso

I viaggiatori che entrano in Egitto in uno dei quattro aeroporti del governatorato del Mar Rosso e del Sinai meridionale possono fare un test per il corona-virus all’arrivo, il che li esenterebbe dal presentare i risultati negativi del test PCR fatti prima di salire a bordo dei loro voli.

I passeggeri che arrivano in questi aeroporti possono fare il test del coronavirus per 30 dollari
se non hanno già il loro risultato del test PCR;lo stabiliscono le normative previste dal Governo Egiziano e questa disposizione entra in vigore il 1° settembre 2020.

Le autorità egiziane hanno deciso che i viaggiatori in arrivo devono presentare risultati negativi del test PCR ? al aeroporto d’ingresso, a causa dell’aumento delle infezioni da coronavirus in alcuni paesi.

I test devono essere stati fatti non più di 72 ore prima della data di arrivo.

I bambini sotto i sei anni sono esentati da questa disposizione; l’ha dichiarato il ministero in un precedente comunicato.

Tutto questo per garantire le necessarie precauzioni sanitarie per evitare eventuali contagi.

Il settore chiave del turismo del paese è stato colpito duramente dalla pandemia di COVID-19.

La Repubblica Egiziana vuole assicurare ai turisti, vista la particolare situazione pandemica mondiale, soggiorni il più sicuri possibile.

Tuttavia, l’Egitto ha iniziato una graduale ripresa dei voli internazionali regolari.

Ai turisti stranieri in gruppi organizzati è consentito l’ingresso nei tre governatorati costieri egiziani con i più bassi tassi di infezione da coronavirus del paese – Sinai meridionale, Mar Rosso e Matrouh.Sharm el sheikh

 

Richiedere un visto per l'Egitto durante COVID-19

Richiedere un visto per l’Egitto durante COVID-19

L’Egitto è aperto al turismo e il governo sta rilasciando i visti.

Il modo più sicuro per ottenere un visto durante la pandemia è utilizzando il sistema di visti online dell’Egitto.

Facendo domanda online, i viaggiatori di 46 paesi possono evitare di frequentare un’ambasciata o un consolato di persona.

Gli stranieri dovrebbero controllare di soddisfare tutti i requisiti dell’Egitto eVisa prima di procedere con l’applicazione.

Il modulo eVisa è semplice da compilare, richiedendo solo alcune informazioni personali e sul passaporto oltre ai dettagli del viaggio.

Le tasse del visto sono pagate online in modo sicuro usando una carta di debito o di credito.
Il visto è anche acquistabile in aeroporto al costo di 25$.

N.B:Per arrivi nei suddetti quattro aeroporti e per soggiorni nelle stesse località turistiche, senza scali in altre città egiziane, l’obbligo dell’acquisto del visto turistico da 25 $ è sospeso fino al 30 aprile 2021.
Queste disposizioni sono valide a tutt’oggi (marzo 2021) ed eventualmente cambiate o aggiornate in futuro.

agenzia fornisce guide, assistenza spostamenti e trasportiNON DIMENTICATE che la nostra agenzia fornisce guide, assistenza spostamenti e trasporti, nonché escursioni e collaborazione seguendo tutte le regole, protocolli e controlli richiesti dall’Egitto.

Non esitate a contattarci per ogni Vs, richiesta o chiarimento.

Potrebbe piacere anche